Ecobonus 2020: cos'è e chi può beneficiarne

 

Che cos’è l’ecobonus 110%?

L’ecobonus 110% è la possibilità di effettuare lavori per migliorare l’efficienza energetica del proprio immobile recuperando in cinque anni, come credito d’imposta, il 110% della spesa sostenuta fino a un massimo di 90.000€, se sostituisci la caldaia con una in classe A e applichi il cappotto termico alle pareti.

Chi ha diritto al super ecobonus 110%?

L’emendamento approvato dalla Commissione Bilancio amplia la platea di beneficiari che possono usufruire dell’agevolazione:

  • i condomini;

  • le persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, su unità immobiliari;

  • gli Istituti autonomi case popolari (IACP) comunque denominati nonché dagli enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti Istituti, istituiti nella forma di società che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing” per interventi realizzati su immobili, di loro proprietà ovvero gestiti per conto dei comuni, adibiti ad edilizia residenziale pubblica;

  • le cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci;

  • le organizzazioni non lucrative di utilità sociale;

  • le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale e nei registri regionali e delle province autonome di Trento e di Bolzano;

  • le associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Devo sostituire solo gli infissi della mia abitazione, posso usufruire del bonus 110%?

No, per averne diritto, devi effettuare una serie di lavori che aumentino di almeno di 2 classi energetiche la tua abitazione (cappotto termico o sostituzione di caldaia). Se vuoi sostituire soltanto gli infissi, rimane valido l’ecobonus 50% detraibile in dieci anni, di cui parleremo più avanti.

Detrazione fiscale infissi 50%: cos’è e come funziona?

Se stai valutando soltanto la sostituzione dei tuoi infissi – finestre, persiane o avvolgibili – devi sapere che la detrazione fiscale è pari al 50% del costo sostenuto. Si applica entro un limite di spesa massimo di €96.000. L'importo della detrazione corrisponde alla metà della spesa sostenuta, e viene corrisposto in 10 quote di rimborso annuali.

Quali spese rientrano nel bonus infissi 50%?

Il bonus finestre viene concesso se esegui interventi che ti permettono di ottenere un miglioramento termico dell’edificio.

Rientrano anche in questo bonus la fornitura e posa in opera di:

  • finestre

  • porte d’ingresso

  • scuri, persiane, avvolgibili, cassonetti (se solidali con l’infisso) e suoi elementi accessori, purché tale sostituzione avvenga simultaneamente a quella degli infissi

  • tende da sole (a condizione che non siano orientate a nord)

Anche la sostituzione dei vetri rientra tra le spese agevolabili per il miglioramento delle caratteristiche termiche dei componenti vetrati esistenti.

Purtroppo le zanzariere non possono accedere alla detrazione fiscale ecobonus 2020 infissi al 50% nè come schermature solari – in quanto non rispettano il valore di gtot < 0.35) – nè come bonus casa (ristrutturazione).

Chi può beneficiarne?

Possono beneficiare del bonus serramenti:

  • proprietari o nudi proprietari

  • locatari

  • comodatari

  • il familiare convivente

  • chiunque abbia un diritto di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)

 

Contattaci

Hai diritto alle detrazioni fiscali? Richiedi ora il tuo preventivo gratuito o contattaci per informazioni

 

©2020 di Metalsider